Come scegliere un istruttore o una scuola nuoto

COME SCEGLIERE UN ISTRUTTORE O UNA SCUOLA NUOTO:

Trovate qui una lista di domande da fare ad una potenziale scuola nuoto sul loro programma:

  1. Come sono organizzate le classi? Qual è il rapport tra istruttore e bambino?
  2. Quali sono le età e le competenze richieste per ciascun livello? Ci sono classi separate di principianti tra bambini molto piccoli e i più grandi?
  3. Come vengono monitorati i bambini durante le lezioni per garantire la sicurezza?
  4. Quali sono le regole di classe e come vengono applicate? Quali sono le conseguenze per un comportamento scorretto?
  5. Come si rapportano i vostri istruttori se il bambino diventa ansioso durante le lezioni?
  6. Che tipo di verifiche su allenamento e background sono richieste ai vostri istruttori?
  7. Come viene gestita la manutenzione della piscina?
  8. Qual è il piano d’azione in caso di emergenza?
  9. Quali servizi vengono forniti ai bambini con bisogni speciali?

“E’ fondamentale che il bambino abbia un buon rapporto con l’istruttore, ma tenete presente che le relazioni e la fiducia evolvono. I più piccoli possono soffrire molto l’ansia da separazione. Ai più grandicelli invece è stato insegnato per anni a non andare con gli sconosciuti e sanno di dover stare molto attenti quando ci si avvicina all’acqua. Sono quindi più preparati quando li accompagnate per la prima volta a conoscere un estraneo (nuovo istruttore) e gli chiedete di entrare in acqua. È normale per un bambino esitare un po’. Ma, come sappiamo, la fiducia è da costruire e non può essere forzata. Date al bambino il tempo necessario per fidarsi dell’istruttore e di credere in se stesso. È un percorso meraviglioso che lo aiuterà anche in altre occasioni di vita.” – Cathy Bennett