MP Michael Phelps Swim Method

Dive Rings

dive rings

Panoramica

Introduzione al metodo Michael Phelps per l’insegnamento del nuoto

Abilità Natatorie

Abilità principali
e fasi comuni

Prodotti

Imparare a nuotare,
Prodotti didattici

STORIA

Storia del programma di allenamento Michael Phelps Swimming

Livello 1

Bagnarsi: schizzare

Livello 2

Pre-Principiante: galleggiare

Livello 3

Principiante: nuotare

Livello 4

Principiante di livello avanzato: Allenarsi


LIVELLO TRE – PRINCIPIANTE: NUOTARE

Il bambino che raggiunge questa fase si sente a proprio agio nell’andare sott’acqua ed è in grado di mantenere le posizioni di galleggiamento frontale e sul dorso con un po’ di assistenza. Quando sarà pronto per la fase successiva, sarà passato dal galleggiamento alla scivolata, la gambata, la bracciata e la respirazione alternata. In questa fase, molte abilità sono state sviluppate è l’obiettivo principale è creare fiducia nel bambino. Questa fase può durare molto prima che il bambino possa passare alla fase di allenamento e fare delle vasche.


“Voglio poter guardare indietro e dire:
Ho fatto tutto il possibile
e ce l’ho fatta."
- Michael Phelps


GIOCARE PER IMPARARE!

Tuffi e scivolate: I DIVE RINGS (pesi ad anello) possono essere usati per l’allenamento nel tuffarsi dal bordo, scivolare e nuotare fino a raccogliere l’anello dalla parte opposta della piscina.

Salti e bolle: Tenendo le mani del bambino, saltellate sul posto. Una volta trovato il ritmo, prendete fiato durante il salto, immergetevi e fate le bolle. Ripetete. Provate a farlo per 10 volte di seguito. Svolgete questa attività con calma e pazienza, cercando di raggiungere un ritmo regolare della respirazione. Prestate attenzione alle guance “gonfie”. Sebbene siano carine da vedere, indicano che il bambino sta trattenendo l’aria nella bocca senza averla inspirata nei polmoni.

Caccia al tesoro: Quando i bambini si sentono maggiormente a proprio agio nell’andare sott’acqua e riescono a controllare la respirazione, i giochi che prevedono l’immersione possono essere un ottimo metodo per affinare questa abilità. Iniziate posando dei pesi ad anello sul fondo della piscina nella parte meno profonda e poi spostatevi gradatamente verso la parte più profonda. Fate entrare il bambino in acqua nella parte meno profonda e fatelo allontanare dal bordo. Man mano che la profondità aumenta, può continuare ad allontanarsi dal bordo con il vostro aiuto per nuotare fino ad afferrare gli anelli e infine tuffarsi dalla posizione seduta, facendo sempre attenzione alla profondità per una questione di sicurezza.

Stare a galla e cantare: I bambini amano le competizioni. Sfruttate questo aspetto per incoraggiarlo a stare a galla battendo le gambe in acqua per un tempo sempre più lungo. Potete cantare una canzone insieme e provare a battere le gambe per l’intera durata della canzone, scegliendo canzoni via via più lunghe per migliorare la resistenza. Riuscire a battere le gambe per un periodo di tempo prolungato è un’abilità acquatica fondamentale per la sicurezza.